Igiene digitale per PMI

Quello che segue è un breviario di buone pratiche di sicurezza informatica, utile ad adempiere al gdpr, e a evitare danni inutili dati da leggerezze informatiche.
Perché, se è impossibile immaginare di essere completamente al sicuro dagli hacker, è possibile attrezzarsi in modo da ridurre il rischio e minimizzare l’impatto che un attacco informatico può dare.

Foto del Post

La guida, in breve.

  1. Utilizza una password diversa per ogni servizio;
  2. Fatti aiutare dalla tecnologia;
  3. Aggiorna costantemente i tuoi sistemi.

Utilizza una password diversa per ogni servizio

La combinazione indirizzo mail / password è utilizzata perché comoda, univoca e difficile da indovinare.
Questa comodità porta molte persone ad utilizzare la stessa combinazione per servizi diversi, ma così all’intruso basta una sola combinazione, che una volta scoperta, fa aprire tutti i dispositivi con cui viene a contatto.
È come se chiudessimo la porta di casa, del portone d’ingresso e della macchina con la stessa serratura. Per rubarci tutto basta una sola chiave.
Non solo, dal momento che una copia di questa chiave è conservata all’interno dei database delle aziende che ti forniscono servizi, e che questi database sono attaccati più volte al giorno, un hacker potrebbe avere accesso ai tuoi dati anche senza attaccarti direttamente.

Utilizza per ogni servizio una password diversa. Così, chi ruba i tuoi dati potrà accedere solo a quel servizio e non a tutti gli altri. Devo davvero ricordarmi le password per tutti i servizi che utilizzo? Un modo facile e sicuro di conservare i dati di accesso (o di generarne nuove, alla bisogna, è il password manager.

Posso fidarmi dei password manager? Leggi la guida del NYTimes (in inglese 🇬🇧)
Cosa fare se sono stato hackerato? Leggi la guida di Mozilla (in inglese 🇬🇧)

Fatti aiutare dalla tecnologia

Lo spid, la banca, moltissimi servizi sensibili obbligano l’utente a dare conferma, prima di accedere, all’autenticazione via nome utente, password e telefono. Abilitala ovunque possibile perché accorgersi del furto del telefono è molto più facile che accorgersi del furto di password.

Da quando le aziende sono state obbligate a denunciare pubblicamente il furto dei dati, è sempre più frequente leggerne sui giornali, potrebbe però sfuggirti sempre qualcosa. Firefox Monitor è un servizio attraverso il quale è possibile controllare se ci sono stati furti di dati collegati al tuo account. Il controllo è gratuito ed immediato. Inoltre, attraverso l’iscrizione al servizio è possibile ricevere una mail automatica che avvisa in caso di nuove violazioni.

Screen via Firefox Monitor

Backup continui, aggiornamento costante.

Capita piuttosto spesso che in ogni telefono, computer o software, con il tempo, vengano fuori errori nel codice che ne permettono una manomissione.
Il modo migliore per proteggersi è quello di aggiornare, sempre, il proprio sistema operativo e le proprie app.

E se il computer si perde, mi viene rubato o si rompe? Puoi tutelarti programmando dei backup, in questo modo potrai sempre recuperare quello che un danno accidentale può disperdere.

Hai domande? Scrivimi!

Lascia un commento